Raf

 

 

Cresciuto con le lezioni di Giovanni Battista Gorgoglione, durante le stagioni estive dei primi anni settanta, ascolta il gruppo "The Friends", formazione locale apprezzata a Margherita di Savoia e in diverse città del barese e del foggiano.

A 17 anni si trasferisce a Firenze per studiare architettura, per poi arrivare a Londra dove fonda, insieme a Ghigo Renzulli, futuro chitarrista del gruppo rock Litfiba, un gruppo rock/punk, i Cafè Caracas, con i quali incide una cover di Mina Tintarella di luna. Lavora come cameriere, e si mantiene con i suoi risparmi. Un giorno incontra Giancarlo Bigazzi con cui forma un sodalizio che gli vale i primi passi della sua carriera. Torna poi a Firenze, all'epoca capitale della new wave italiana.

Gli anni ottanta

Nel 1983 nasce l'album Self control, suo primo successo discografico, cantato in lingua inglese, dal quale verranno estratti quattro singoli: la title-track, brano pop-rock che scala le classifiche grazie anche a una versione della statunitense Laura Branigan; Change Your Mind; London Town; e Hard.

Sempre quell'anno scrive insieme a Bigazzi il brano Il principe per Claudia Mori, utilizzata come sigla di chiusura del programma tv Hit Parade.

Nel 1987, scrive il testo di Si può dare di più, cantata da Gianni Morandi, Enrico Ruggeri e Umberto Tozzi, che si aggiudica il Festival di Sanremo 1987. Lo stesso anno, arriva terzo all'Eurovision Song Contest 1987 in coppia con Umberto Tozzi con Gente di mare, il suo debutto come interprete in lingua italiana. Nel periodo 1984-89[2] in alcuni paesi europei i suoi dischi sono pubblicati col nome "Raff".

Nel 1988 partecipa per la prima volta al Festival di Sanremo con Inevitabile follia, dopo il quale pubblica l'album Svegliarsi un anno fa, il cui brano portante per la stagione estiva è scritto da Gaetano Curreri, Il sapore di un bacio. L'anno dopo, torna a Sanremo con Cosa resterà degli anni '80, inclusa nell'album Cosa resterà..., che contiene anche Ti pretendo, con la quale vince il Festivalbar 1989. (Continua) . . .

Elenco delle basi Karaoke disponibili

 
  1. Allegro tormentone
  2. Battito animale
  3. Cannibali
  4. Come una favola
  5. Cosa resterà degli anni 80
  6. Due
  7. E' quasi l'alba
  8. Gente di mare
  9. Il canto
  10. Il re
  11. Inevitabile follia
  12. Infinito
  13. Interminatamente
  14. Io e te
  15. Iperbole
  16. La danza della pioggia
  17. La prova
  18. Le ragioni del cuore
  19. Little girl
  20. Mi rubi l'anima
  21. Nei silenzi
  22. Non è mai un errore
  23. Oasi
  24. Oggi un Dio non ho
  25. Ossigeno
  26. Sabbia nei bar
  27. Salta più in alto
  28. Sei la più bella del mondo
  29. Self control
  30. Siamo soli nell'immenso vuoto che c'è
  31. Stai con me
  32. Superstiti
  33. Tutto l'amore che conta davvero
  34. Un grande salto
  35. Un'emozione inaspettata
  36. Via
  37. Vita storie e pensieri di un alieno