Fiorella Mannoia

 

 

 

Fiorella Mannoia (Roma, 4 aprile 1954) Ŕ una cantante italiana.

Inizia la sua carriera nel 1968, distinguendosi nel panorama musicale italiano per il suo timbro vocale particolare e per le interpretazioni di pezzi di altri artisti. Ha calcato il palco del Festival di Sanremo quattro volte riuscendo ad aggiudicarsi due volte il Premio della Critica. ╚ la terza artista con il maggior numero di riconoscimenti da parte del Club Tenco, con sei Targhe Tenco al suo attivo, a pari merito con Ivano Fossati, che la rendono la cantante femminile con il maggior numero di premi vinti in questa manifestazione. Il 2 giugno del 2005 viene nominata Ufficiale dell'Ordine al merito della Repubblica italiana dal Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi.

Oltre alla carriera di cantante Fiorella Mannoia ha avuto anche varie esperienze a livello recitativo.

Gli esordi: tra musica e recitazione

Figlia del cascatore siciliano Luigi Mannoia, inizia con il fratello Maurizio Stella e la sorella Patrizia la stessa attivitÓ del padre, lavorando nel mondo del cinema come stuntgirl e controfigura di Lucia Mannucci nel film Non cantare, spara del 1968 per la regia di Daniele D'Anza; fa inoltre spesso da controfigura a Monica Vitti[2] e a Candice Bergen ne Il giorno dei lunghi fucili (The Hunting Party).

Nei primi anni settanta recita con ruoli minori in alcuni spaghetti-western: nel 1972 appare in Una colt in mano al diavolo, mentre nel 1973 in E il terzo giorno arriv˛ il corvo e in Sei bounty killers per una strage.

Debutta nel mondo musicale al Festival di Castrocaro nel 1968, cantando Un bimbo sul leone di Adriano Celentano: non vince, ma ottiene un contratto discografico con la Carisch, che le fa incidere nell'arco di due anni i primi 45 giri. Il 45 giri di debutto della Mannoia Ŕ Ho saputo che partivi/Le ciliegie del 1968, a cui seguono l'anno successivo altri due 45 giri: Gente qua gente lÓ/Occhi negli occhi e Mi piace quel ragazzo lý/Occhi negli occhi. Con il brano Gente qua gente lÓ partecipa a Un disco per l'estate 1969, senza per˛ raggiungere la finale.

Elenco delle basi Karaoke disponibili

 
  1. Anna e Marco
  2. Ascolta l'infinito
  3. Belle speranze
  4. CaffŔ nero bollente
  5. Clandestino
  6. Come mi vuoi
  7. Come si cambia
  8. Cravo e Canela
  9. Crazy boy
  10. Dio Ŕ morto
  11. Fragile
  12. Gente comune
  13. Gli amanti
  14. Ho imparato a sognare
  15. I dubbi dell'amore
  16. I muscoli del capitano
  17. I treni a vapore
  18. I venti del cuore
  19. Il cielo d'Irlanda
  20. Il fiume e la nebbia
  21. Il re di chi ama troppo
  22. Il tempo non torna pi¨
  23. Inevitabilmente
  24. Io non ho paura
  25. Io posso dire la mia sugli uomini
  26. La giostra della memoria
  27. La vita che vuoi
  28. L'aiuola
  29. L'altra madre
  30. L'amore con l'amore si paga
  31. L'amore si odia
  32. L'assenza
  33. Le canzoni
  34. Le notti di Maggio
  35. Mille passi
  36. Non sono un cantautore
  37. Occhi neri
  38. Offeso
  39. Oh che sarÓ
  40. Pescatore
  41. Puoi
  42. Quello che le donne non dicono
  43. Ricordati di me
  44. Sally
  45. Se rinasco
  46. Se veramente Dio esisti
  47. Sempre sarai
  48. Sorvolando Eilat
  49. Ti ruber˛
  50. Torneranno gli angeli