Angelo Branduardi

 

 

Nasce a Cuggiono, un piccolo comune alle porte di Milano, il 12 febbraio 1950, nella casa colonica della nonna materna. All'età di tre mesi si trasferisce, al seguito della famiglia, nel capoluogo ligure.

Il padre è un melomane. A Genova Branduardi conosce l'ambiente musicale della scuola dei cantautori, che rappresenterà un importante stimolo per la sua attività artistica. Rimane al tempo stesso influenzato dalla musica d'oltremanica, tanto da considerare, anche a molti anni di distanza, Donovan e Cat Stevens come propri idoli musicali.

Volendo intraprendere una carriera concertistica, si dedica allo studio del violino, diplomandosi al Conservatorio di Genova all'età di soli 16 anni (tra i più giovani diplomati al conservatorio d'Italia), in seguito assecondando l'intima esigenza culturale di imparare a suonare la chitarra e di comporre le prime canzoni ispirandosi a testi di poeti come Sergej Esenin, Dante, e al suo maestro Franco Fortini, a cui dedicherà, in occasione della sua scomparsa, la title-track dell'album Domenica e lunedì. Proprio sulle parole di una poesia di Esenin compone uno dei suoi brani più celebri, Confessioni di un malandrino (1975).

Intanto si diploma all'Istituto Tecnico per il Turismo e dopo incontra Luisa Zappa, che sposerà e che è tuttora sua moglie e compagna d'arte, scrittrice di quasi tutti i suoi testi.

Elenco delle basi Karaoke disponibili

 
  1. Alla fiera dell'Est
  2. Ballo in fa
  3. Canzone delle colombe
  4. Cogli la prima mela
  5. Domenica e lunedì
  6. Il cantico delle creature
  7. Il ciliegio
  8. Il giocatore di biliardo
  9. Il poeta di corte
  10. Il signore di Baux
  11. La demoiselle
  12. La luna
  13. La pulce d'acqua
  14. La strega
  15. Piccola canzone dei contrari
  16. Si può fare
  17. Va o le vent te mine
  18. Vanità di vanità