Alex Britti

 

 

Inizia a suonare la chitarra a 8 anni e a diciassette anni fonda il suo primo gruppo di genere blues, con cui si esibisce nei locali romani. Successivamente partecipa ai festival blues italiani e si esibisce con Louisiana Red, per poi diventare il supporter dei bluesman americani di passaggio in Italia: da Paul Jones a Buddy Miles, fino a Billy Preston e alla tournée europea con Rosa King (1990).

Nel 1992 ha la prima esperienza discografica come cantautore: per Fonit Cetra incide infatti l'album Alex Britti. Il disco passa inosservato e Britti prosegue la sua carriera strumentale. Nel 1994 prende parte con il suo trio al Concerto del primo maggio a Roma, così come nel 1995. In quello stesso anno è ospite della trasmissione Generazione X (Italia 1) e partecipa allo spettacolo teatrale Radio estetica di F. Bertini. Intanto compone le colonne sonore dei film Uomini senza donne (1995) e Stressati (1996).

Nel 1996 inaugura il nuovo contratto discografico con la Universal pubblicando il singolo Quello che voglio, senza abbandonare l'attività strumentale: il 4 maggio 1998 apre infatti il concerto milanese di B. B. King.

Elenco delle basi Karaoke disponibili

 
  1. La vita sognata
  2. L'isola che non c'è
  3. Non è vero mai
  4. Notte di mezza estate