Albano Carrisi

 

 

Proveniente da una famiglia di contadini, la madre è Iolanda Ottino (1923 -), si diletta sin da piccolo insieme al padre Carmelo Carrisi (1914 - 26 marzo 2005), agricoltore, a suonare la chitarra e a cantare stornelli e canzoncine della sua terra d'origine. Scrive a dodici anni le parole di una canzoncina da lui improvvisata con la chitarra, Addio Sicilia, e a diciassette anni abbandona l'istituto magistrale emigrando a Milano, dove trova lavoro dapprima come manovale, poi come cameriere in una trattoria e come operaio metalmeccanico alla Innocenti. Lavorando nel ristorante Il dollaro di Milano, all'epoca frequentato da personaggi dello spettacolo, ha l'opportunità di farsi conoscere dal produttore maestro Pino Massara, che lo invita a sottoporsi a un provino alla CM (Celentano-Massara) casa di produzione affiliata al Clan Celentano e aperta alla ricerca di nuovi talenti, affidandolo agli arrangiamenti di Detto Mariano, l'arrangiatore del clan di Adriano Celentano. Dall'impostazione naturale della voce, per alcuni aspetti nella tradizione melodica italiana, per altri con inflessioni da blues-man, Pino Massara decide di battezzarlo Al Bano (sulla falsariga di Al Jolson).

Al Bano incide il suo primo disco, La strada, cover di un brano di Gene Pitney nel 1965 per la Fantasy (etichetta discografica della CM), e comincia a esibirsi come spalla negli spettacoli di Adriano Celentano, senza però abbandonare il lavoro. Nell'autunno 1965 partecipa alla manifestazione Ribalta per Sanremo e, visto che l'interesse nei suoi confronti da parte del Clan era piuttosto tiepido, Pino Massara lo propone a La voce del padrone, che lo fa debuttare al Festival delle rose nel 1966 in coppia con Pino Donaggio, con un brano scritto da quest'ultimo, Quando il sole chiude gli occhi. Debutta anche in televisione, a Settevoci, gioco musicale condotto da Pippo Baudo, dove riesce a vincere per quattro settimane consecutive la prova dell'applausometro, un apparecchio che misura l'intensità degli applausi del pubblico in sala. In una delle trasmissioni presenta Io di notte, una canzoncina con venature blues, che desta l'interesse di artisti affermati come Milva - che vorrà inciderne una sua versione - e della giovane promessa Roberta Mazzoni.

Elenco delle basi Karaoke disponibili

 
  1. Acqua e mare

  2. Ancora in volo

  3. Angeli

  4. Bianca di Luna

  5. Buona notte amore mio

  6. Canto al sole

  7. Che angelo sei

  8. Che sarà sarà

  9. Ci sarà

  10. Core 'n' grato

  11. Dialogo

  12. Domani domani

  13. E' la mia vita

  14. Felicità

  15. Giochi proibiti

  16. Il ballo del qua qua

  17. Il mito

  18. Il ragazzo che sorride

  19. Il suo volto il suo sorriso

  20. Impossibile

  21. Io di notte

  22. La siepe

  23. La voce del silenzio

  24. L'amore è sempre amore

  25. Libertà

  26. L'oro del mondo

  27. Mamma rosa

  28. Mattinata

  29. Mezzanotte

  30. Na na na

  31. Nel perdono

  32. Nel sole

  33. Nostalgia canaglia

  34. Notte a Cerano

  35. O sole mio

  36. Oggi sposi

  37. Pensando a te

  38. Prima notte d'amore

  39. Scandalo al sole

  40. Sempre sempre tu

  41. Sharazan

  42. Storia di due innamorati

  43. Tenero e testardo

  44. Torna a Surriento

  45. Tristezza

  46. Tu per sempre

  47. Verso il sole